Buono

Screening dei farmaci

Lo screening farmacologico comporta di solito un monitoraggio a lungo termine del consumo di droga della persona interessata. Ciò significa che vengono effettuati regolarmente diversi test farmacologici per verificare se il comportamento di consumo

Categorie Screening dei farmaci

Lo screening farmacologico comporta di solito un monitoraggio a lungo termine del consumo di droga della persona interessata. Ciò significa che vengono effettuati regolarmente diversi test farmacologici per verificare se il comportamento di consumo
è realmente cambiato in modo permanente.

Nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di prodotti di degradazione della cannabis, in connessione con un test antidroga per ottenere la patente di guida, un test di patente di guida o il più noto MPU.

Come funziona lo screening dei farmaci?

> In caso di sospetto uso regolare di droghe, l'ufficio patente di guida può ordinare un ordine di screening di droga o richiedere un rapporto medico completo con screening di droga associato. A volte i controlli antidroga vengono effettuati anche su ordine di un tribunale, del pubblico ministero, dell'ufficio di collocamento o del datore di lavoro.

Indipendentemente da chi ordina lo screening farmacologico, la procedura è sempre la stessa: durante il periodo di screening, l'intervistato riceve ripetutamente una lettera o una telefonata in cui si dichiara che deve recarsi in laboratorio per un test antidroga entro un certo periodo di tempo, di solito al massimo 36 ore. Gli intervalli di tempo sono irregolari e arbitrari in modo che egli non può "prepararsi" per il test antidroga, cioè non può calcolare con il tempo di decomposizione delle sostanze consumate.

In laboratorio, il primo passo è quello di determinare se la persona da testare è veramente la persona in questione, dopo di che viene effettuato il test antidroga. Il campione di urina viene prelevato sotto gli occhi dei tecnici di laboratorio per rendere impossibile la frode. Viene poi decantato in tre recipienti per campioni: In questo modo vengono create le sonde A, B e C. Questa divisione è necessaria per mantenere la validità del test antidroga.

I tre campioni vengono poi forniti con un codice e archiviati elettronicamente. Il campione A viene analizzato, il campione B rimane chiuso all'inizio, il campione C viene congelato. Se il primo campione è positivo, il campione B viene analizzato da un'altra persona in un'altra postazione di laboratorio utilizzando la gascromatografia o la spettrometria di massa per verificare il risultato.

Solo se entrambi i risultati sono positivi, il risultato complessivo del test antidroga è positivo e l'uso di droga è confermato.

Un consumo regolare in dosi medio-alte può essere rilevato anche nelle urine di THC settimane dopo. Una volta che si è in grado di sottoporsi a uno screening farmacologico, l'unica cosa che aiuta è smettere di usarlo.
Spedizioni sicuri in tutta Europa
Imballaggio neutro
Una delle più grandi gamme di articoli per fumatori in Europa